NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

DAL 2 APRILE CAU ATTIVO A BONDENO

Salute a Bondeno Tavola disegno 1

Il Centro Assistenza Urgenza (CAU) apre anche a Bondeno a partire da martedì 2 aprile 2024. Si tratta del primo CAU attivato nel territorio dell'Alto Ferrarese e quindi del Distretto Sociosanitario Ovest.

Il centro per la presa in carico dei problemi di salute urgenti, ma non gravi, sarà attivo presso l’ambulatorio 1, al piano terra, tutti i giorni, dal lunedì alla domenica dalle ore 8 alle ore 20 a partire da martedì 2 aprile 2024.

Il servizio fa parte della più ampia riorganizzazione delle cure primarie territoriali e del sistema di emergenza-urgenza messa a punto dalla Regione Emilia-Romagna per rispondere alla gran parte dei bisogni e delle urgenze a bassa complessità clinica e assistenziale, sgravando così i Pronto soccorso, dove far confluire solo i casi più gravi. Le prestazioni erogate dal CAU sono gratuite per i residenti in Provincia e in Regione.

Una riorganizzazione della sanità sul territorio che a Ferrara è partita da oltre un anno all’interno di un progetto complessivo di Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara.

«La soddisfazione è immensa – sono le prime parole del sindaco, Simone Saletti, all’ufficializzazione dell’apertura del Cau –, perché da anni stiamo lavorando per ridisegnare la sanità locale e distrettuale. Il Cau consentirà a tutti i cittadini di Bondeno, oltre che alle persone dei comuni limitrofi, di trovare sul nostro territorio assistenza immediata nel trattamento dei codici bianchi e verdi, ovvero tutte quelle urgenze a bassa complessità clinica che comunque finora richiedono alle persone di recarsi fino ai pronto soccorso di Cona o Cento. Siamo i primi a partire nell’Alto ferrarese e i quinti in provincia: passo dopo passo, grazie al dialogo e alla condivisione degli obiettivi con Ausl Ferrara, stiamo concretamente e costantemente implementando servizi utili ai cittadini che stanno rendendo la nostra sanità sempre più “di prossimità”».

COS’È IL CAU

Il CAU - Centro Assistenza e Urgenza è una struttura del territorio alla quale le persone possono rivolgersi per problemi di salute urgenti, ma non gravi.  Nasce per rispondere alla gran parte dei bisogni e delle urgenze a bassa complessità clinica e assistenziale e ridurre le attese in Pronto Soccorso.

L’ambulatorio effettua prestazioni e assistenza ai cittadini che necessitano di una rapida ed appropriata risposta nell’area delle Cure Primarie, in integrazione all’attività svolta dal medico di medicina generale e dal servizio di Continuità Assistenziale (ex guardia medica).

Non è un Pronto soccorso e nemmeno un Punto di primo intervento, così come non è prevista assistenza ginecologica.

COSA FA

Il CAU si occupa della presa in carico di problemi sanitari di carattere acuto – ma di modesta entità – i cosiddetti codici minori (codici bianchi e verdi), che necessitano di un inquadramento diagnostico e relativo trattamento in tempi rapidi.

Si possono eseguire esami di laboratorio, terapie endovenose, radiografie ed ecografie su prescrizione del medico in servizio al CAU nelle fasce orarie programmate per questo tipo di prestazioni.

Le prestazioni che vi si effettuano sono gratuite per i residenti in provincia e in regione.

CHI OPERA

Al CAU è presente un’equipe multiprofessionale composta da medici e infermieri appositamente formati.

COME SI ACCEDE

All’ambulatorio si accede senza prenotazione (accesso diretto).

L’ELENCO DEI PRINCIPALI MALESSERI E PATOLOGIE per i quali ci si può recare ai CAU:

  • lesioni o dolori agli arti
  • eritemi
  • punture da insetti
  • febbre
  • lombalgia
  • dolori addominali
  • lievi traumatismi
  • ferite superficiali
  • irritazioni cutanee
  • dolori articolari o muscolari
  • coliche
  • sintomi influenzali
  • tumefazioni
  • nausea o vomito
  • medicazioni e altre prestazioni infermieristiche

SEDE e ORARIO DEL CAU DI BONDENO (a partire da martedì 2 aprile 2024):

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie