NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Ristori regionali: le attività incluse

Sipro 140 90

La Regione ha destinato 13,5milioni di euro di ristori ad alcune categorie di attività soggette a chiusure causa covid. Il Comune mette a disposzione lo sportello 'Sipro'. Di seguito, le categorie che potranno presentare domanda al bando.

Possono presentare domanda al bando: gestori di discoteche e sale da ballo, imprese che esercitano attività di commercio su area pubblica nelle fiere e ristorazione ambulante, imprese che esercitano l’attività di spettacolo viaggiante, imprese che esercitano l’attività di gelateria, pasticceria e altre attività da asporto e ristorazione, gestori di palestre, imprese che operano nel settore cinematografico, imprese culturali.

«Per aiutare i gestori delle attività e i titolari delle imprese interessate dal bando, il Comune mette a disposizione lo sportello ‘Sipro’, situato presso il Municipio e attivo tutti i martedì – spiegano il sindaco, Simone Saletti, e l’assessore alle Attività produttive, Michele Sartini –. La responsabile dello sportello saprà offrire tutte le indicazioni utili per la compilazione delle domande. Come Amministrazione, siamo soddisfatti per questa seconda tranche dei ristori, e sottolineiamo che anche il nostro Ente è impegnato in prima linea per aiutare le attività più colpite dal covid: quest’anno, abbiamo azzerato la bolletta dei rifiuti del primo trimestre a tutte le attività soggette a chiusure, e abbiamo da pochi giorni aperto il bando ristori per i gestori di strutture sportive».

Lo sportello ‘Sipro’ è situato al piano terra del palazzo municipale, accanto all’Urp, ed è attivo tutti i martedì nei consueti orari di apertura degli uffici. La possibilità di richiedere i contributi scadrà alle ore 12 del 4 giugno 2021.

Link al bando: Bando RISTORI 2 (siproferrara.com)

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn