NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

EPIFANIA, BEFANA DAL CIELO E ROGO

Festa diffusa per l’Epifania a Bondeno. Tra balconi che espongono la ‘vecchia’ e tante iniziative promosse tra il Comune capoluogo e le frazioni la ricorrenza che “tutte le feste porta via” è stata celebrata con decine di eventi.
La ‘befana’ è calata questo pomeriggio dal tetto del Comune, scendendo fino in piazza Garibaldi, accolta dagli applausi di centinaia di persone e, soprattutto, dall’entusiasmo di tanti giovanissimi. Una ‘performance’ resa possibile dai vigili del fuoco volontari che - con l’ausilio della loro piattaforma aerea - hanno consentito alla befana di ‘planare’ in piazza, dove centinaia di bambini sono accorsi per ricevere le calze ‘ripiene’ di dolci messe a disposizione dal Club Vecchie Ruote. In serata spettacolo nello spettacolo, con il rogo della ‘vecchia’, simbolicamente 'innescato' dal sindaco Fabio Bergamini. L'evento incrocia la tradizione cristiana e quella agricola e che simbolicamente richiama la rinascita e l’auspicio di un anno fecondo.
Una sagoma della befana - realizzata dai volontari di protezione civile - è stata incendiata tra musiche e festa. La piazza di Bondeno, ha offerto, dal pomeriggio, una ricca proposta enogastronomica, per tutti i gusti. L’associazione Zoe ha preparato una merenda vegana. Il pattinaggio artistico di Bondeno ha messo a disposizione cioccolato e vin brulè, l’Arma Aereonautica ha preparato panini con la salsiccia, la Polisportiva ‘Chi gioca alzi la mano’ ha cucinato pincini per tutti. Ancora: l’Apcat ha distribuito cioccolato al latte, l’Asa ha messo in mostra alcuni dei propri telescopi, insegnandone i segreti e l’utilizzo.
Il prologo dei festeggiamenti di oggi è andato in scena ieri, a Scortichino, che ha anticipato l’Epifania con il proprio rogo della vecchia. Uno spettacolo condito da the caldo e vin brule per tutti, con gli immancabili pandoro e panettone e seguito da uno show di fuochi d’artificio. Registi dell’iniziativa don Roberto Antonelli e i papà del Paese: Matteo Gavioli,  Erik Calzolari e Emanuele Sofritti ed Emilio Pinca.
Tantissimi gli eventi anche nelle altre frazioni. A Ponte Rodoni a incantare i più piccoli, e non solo, ci ha pensato il mago Fabiano, di scena in mattinata al Palacinghiale, chiamato dal Futsal, il team calcistico della frazione. A Stellata la befana è arrivata in Sala dei Lampadari, per iniziativa congiunta delle associazioni “Stellata 97”, Il Mercatino,
l’Ariosto e il doposcuola. A Gavello, in serata, il Comitato festeggiamenti, ha organizzato una grande distribuzioni di dolci e doni ai bambini, condita da personaggi e maschere.

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn