NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

NUOVA SCUOLA, L'ANTEPRIMA

 Un’avveniristica facciata interamente in vetro, una palestra nuova di zecca, 20 aule più dieci laboratori a disposizione di 500 bambini, pannelli fotovoltaici e solare termico. Il tutto immerso nel verde e affacciato sulla campagna ferrarese. Prende sempre più forma la nuova scuola antisismica di Bondeno, investimento post-terremoto di circa 4milioni e mezzo di euro provenienti da struttura commissariale, alienazioni, donazioni private e assicurazioni. 

“Siamo orgogliosi di dire che la nuova struttura di Bondeno - nonostante il dramma da cui è nata - rappresenti una nuova generazione di scuole pubbliche - dice il sindaco Fabio Bergamini -. Ci auguriamo che lo Stato capisca che queste opere vanno fatte prima del sisma e non dopo, dal momento che praticamente tutta l’Italia è zona sismica”.
L’area esterna - in cemento armato prefabbricato - è da tempo stata ultimata. Gli operai della Aec costruzioni - impresa aggiudicatrice - lavorano agli interni per mettere a punto impianti, serramenti e aule. La nuova scuola, che sorge a fianco delle medie, sarà praticamente autonoma sotto il profilo energetico. Sul tetto potrà infatti disporre di pannelli
fotovoltaici per 180 kilowatt, impianto solare termico e riscaldamento radiante a pavimento. Il nascente istituto è in classe energetica A, al massimo livello di efficienza. I muri sono interamente coibentati, sono isolati con pannelli speciali in polistirolo e con Actis, materiale supersottile di derivazione aerospaziale. La palestra è invece isolata con Celenit, particolari pannelli che hanno anche proprietà fonoassorbenti. Pensiline esterne - che saranno montate a gennaio - consentiranno l’accesso protetto dal parcheggio alla scuola, alle palestre e tra primarie e medie. “Sono in via di completamento le pareti e le controsoffittature, gli impianti sono in fase avanzata - dice il direttore tecnico di cantiere Carlo Bernagozzi -. Tra una ventina di giorni saranno completamente realizzati piano terra e primo piano, a quel punto procederemo con l’installazione dell’illuminazione. L’obiettivo è completare tutti gli interni entro la fine di febbraio. Per il completamento complessivo è confermata la primavera”. “La nuova scuola sarà integralmente antisismica con il sistema travi-pilastri su pali. Dal punto di vista della dotazione degli impianti e delle finiture siamo di fronte a una struttura evoluta, con prestazioni elevate sotto il profilo energetico e della coibentazione”.
Per l’acquisto degli arredi continua la campagna di raccolta fondi ‘Arrediamo la scuola’. Partecipare è semplice. E’ possibile effettuare una donazione libera sul conto corrente dedicato (IBAN IT 08 S 06155 67196 000003200023, causale: “Arrediamo la scuola”), oppure effettuare un versamento su conto corrente postale numero 13678446.
La donazione può inoltre essere effettuata presso le filiali Carife, all’ufficio economato del Comune e nei box esposti nei luoghi degli eventi che aderiscono alla campagna di raccolta fondi.

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn