Scuola media T. Bonati

Al ritorno nelle loro aule scolastiche, gli studenti matildei troveranno una scuola media completamente risistemata e tinteggiata, in cui riprendere le lezioni a settembre, Si sono conclusi, ormai, i lavori che hanno riguardato il plesso di via Gardenghi che ospita le scuole secondarie di Bondeno. Un intervento corposo, che è servito principalmente a migliorare dal punto di vista sismico l’immobile. Il Comune ha stanziato 150mila euro (per circa un terzo derivanti da fondi propri e il resto da finanziamenti del Miur nella disponibilità della Regione) per questa operazione. L’assessore alla scuola, Francesca Aria Poltronieri, ha compiuto nei giorni scorsi un sopralluogo nell’Istituto Bonati, assieme alla dirigente comunale, Paola Mazza, ed alla dirigente scolastica Stefania Borgatti. «La scuola vedrà ritornare gli studenti, a settembre, in un ambiente gradevole e sicuro – conferma Poltronieri – dopo gli importanti interventi che hanno permesso di migliorare la sicurezza dell’Istituto. Per l’amministrazione – aggiunge – la sicurezza, la funzionalità e l’accoglienza delle nostre scuole sono priorità. Lo confermano gli stessi interventi compiuti sulle scuole primarie e alle scuole materne durante le ultime settimane». A bilancio erano stati inseriti, infatti, anche 75mila euro per la riqualificazione della parte esterna della scuola materna di via Granatieri di Sardegna. Operazione anch’essa conclusa, per consentire la ripresa dell’attività educativa in un ambiente rinnovato. L’intervento ultimato all’Istituto Bonati, invece, ha permesso anche di ritinteggiare parte dei muri esterni e l’interno delle aule scolastiche. «Teniamo a precisare – dice Bergamini – che prima dell’intervento di consolidamento delle scuole “medie”, dalla verifica di vulnerabilità sismica effettuata dopo il sisma del 2012, l’edificio presentava già un livello di sicurezza superiore al 70%. Per cui, abbiamo cercato di intervenire per migliorare ulteriormente la risposta del fabbricato ad un’eventuale sollecitazione sismica, ottenendo un significativo incremento del livello di sicurezza». I 150mila euro dell’intervento sono stati finanziati con risorse derivanti dal “Decreto Mutui BEI” del Miur (n. 640/2015), nella disponibilità della Regione Emilia-Romagna per 110.000 euro, e da avanzo vincolato destinato dal Comune di Bondeno per 40.000 euro, come previsto dalla delibera di giunta regionale n. 472/2017.

imbiancatura scuole medie 

interni scuole medie

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn