NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

ISCRIZ. PROGETTO OCCUPABILITÀ

Occupabilità 140 90

A Bondeno parte Occupabilità al femminile, il progetto congiunto fra comune di Bondeno e Ial Ferrara per sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio. Nell'articolo la scheda per presentare la domanda.

+++ NUOVA SCADENZA ISCRIZIONI: MARTEDÌ 30 NOVEMBRE ORE 12.00 +++

Un corso nato dalla candidatura presentata all’apposito bando regionale, poi vinto. Insomma, «una scelta in linea con il principio di questa Amministrazione di intercettare fondi regionali, nazionali e sovranazionali, nell’ottica di garantire servizi concreti ai cittadini – spiega il vicesindaco con delega al Sociale, Francesca Piacentini –. Per questo progetto specifico, il comune metterà a disposizione i locali del centro 2000, molto funzionali ai corsi di cucina. La forza di Occupabilità al femminile, poi – chiosa Piacentini – è quella di partire da un’analisi di mercato preventiva, che consenta di valutare i reali fabbisogni del territorio».

Al corso Occupabilità al femminile si possono iscrivere donne maggiorenni disoccupate residenti nel comune di Bondeno. Le domande dovranno essere presentate presso lo sportello dell'atrio del Comune entro il 30 novembre. Il corso, con le candidate ammesse, partirà effettivamente dal mese di dicembre 2021 e proseguirà lungo la primavera del 2022. 

Sintentizza la scelta di puntare sulle donne l'assessore alle Pari opportunità, Francesca Aria Poltronieri: «Il lavoro femminile è stato duramente colpito dalla pandemia, in misura anche superiore alla media, sia sul fronte del’occupazione indipendente sia su quello dell’occupazione dipendente. Le donne che parteciperanno, circa dodici per ciascuno dei tre percorsi, svilupperanno competenze teoriche e pratiche, spendibili con facilità all’interno del mondo del lavoro nel settore della ristorazione

Proprio l’analisi di mercato viene salutata con grande entusiasmo da Davide Brugnati, coordinatore del progetto per Ial: «Andremo dalle aziende del settore della ristorazione per chiedere loro, oltre al lato cucina, di quali competenze abbiano realmente bisogno dai nuovi assunti – spiega Brugnati –. Fatte queste valutazioni, forniremo queste competenze a tutte le corsiste, e al termine delle 150ore daremo una certificazione rilasciata esclusivamente a seguito del superamento di un esame finale». In tal modo, la certificazione non diventa un semplice attestato di presenza, ma una vera e propria qualifica di operatore della ristorazione concretamente spendibile nel mondo del lavoro. Ma c’è di più: «Non vogliamo formare soltanto delle figure per il lavoro dipendente – prosegue Brugnati –, ma anche per quello indipendente: le corsiste che vorranno aprire un’attività in proprio, infatti, verranno aiutate gratuitamente in tutte le fasi di supporto fiscale, tributario, commerciale, e di marketing».

Consulta qui tutte le informazioni sul corso

Scarica il modello di iscrizione cliccando qui e consegnalo allo sportello dell'atrio del Municipio. Lo sportello è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, e il martedì e il giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30.

 

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie