NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bondeno: notizie in primo piano

Inaugurata la nuova piazza di Scortichino

bamabini targa

E' intitolata alla data del 20 maggio del 2012 la nuova piazza di Scortichino.

Una scelta dettata dalla volontà di non dimenticare quella drammatica giornata. «Inaugurare un’opera è sempre un momento coinvolgente, ma quando lo spazio che andiamo ad inaugurare è di socializzazione e condivisione, l’emozione è indescrivibile», sottolinea il sindaco Fabio Bergamini. Il quale ringrazia più volte i cittadini per lo spirito indomito con cui hanno saputo affrontare l’emergenza e collaborare alla creazione della nuova piazza “20 maggio 2012”. La cui apertura viene preceduta dall’inno di Mameli scandito dalla Filarmonica “G. Verdi” di Scortichino. Un’opera nata attraverso i progetti di rivitalizzazione dei centri urbani e finanziata da fondi regionali per 450mila euro. «Il concetto di relazione – si apprende – è centrale. Perché vogliamo – ha detto il sindaco – che questa piazza possa essere un luogo in grado di essere vissuto dalla collettività». Alan Fabbri (sindaco di Ferrara) si associa: «Ci siamo svegliati la mattina del sisma, che qui ha avuto il suo epicentro, con una visione diversa della realtà. Non è mai mancata la collaborazione con la Regione e le altre istituzioni per la ricostruzione pubblica e privata. Resta qualcosa da fare, ma molto è stato comunque fatto». Intervengono l’assessore regionale con delega alla ricostruzione, Palma Costi, Enrico Cocchi (direttore dell’Agenzia regionale per la ricostruzione), Stefano Isler (tecnico della Regione) ed il progettista Matteo Casari. Il quale rivela come l'impianto di illuminazione al led «consumerà meno di un asciugacapelli, mentre la pavimentazione della piazza crea una forma di fotosintesi, in grado di abbattere l’inquinamento e la presenza batterica». Insomma, un salto tecnologico. «Ogni volta che arrivo nei luoghi colpiti dal sisma – ha aggiunto l’assessore Costi – noto parti nuove ricostruite, come questa piazza. Dalle nostre parti si vede dove vanno i soldi pubblici: in una ricostruzione che ha creato strutture antisismiche». Arriva anche la benedizione del parroco, don Roberto Antonelli, a suggellare una festa per tutto il paese.

piazza scortichino discorso

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn
Altre notizie