Bondeno: notizie in primo piano

Frana via comunale per Burana

Frana

Uno smottamento è alla base del provvedimento di chiusura al traffico, che verrà comunicato in queste ore dalla Polizia municipale dell’Alto Ferrarese, relativamente al tratto di via Comunale per Burana che è stato interessato dalla mattina odierna da una frana. Non si tratta della parte di sponda che aveva ceduto negli scorsi anni: stavolta, il cedimento ha riguardato un tratto a circa 500 metri dal termine della parte asfaltata della via, che corre a lato del canale di Burana. «Il monitoraggio delle frane che interessano un territorio vasto come il nostro, contraddistinto da numerosi corsi d’acqua, canali e strade che passano a ridosso di strutture idrauliche è costante – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Marco Vincenzi –. Sappiamo, però, che la combinazione tra fattori ambientali, climatici, ed anche la percorrenza di queste vie da parte di mezzi pesanti mette a dura prova le nostre strade. Lo smottamento – continua – si è verificato, nella fattispecie, durante la mattinata di martedì 16 gennaio, ed abbiamo immediatamente compiuto un sopralluogo con i tecnici. Il nostro impegno – conferma Vincenzi – è quello di prendere immediatamente contatti con il Consorzio di Bonifica, dal momento che interventi come il ripristino di questo tratto della sponda del canale vanno concertati e condivisi. Cercando di reperire al più presto i finanziamenti necessari ai lavori di ripristino, anche se sappiamo che per progettazione, assegnazione dell’appalto ed esecuzione dei lavori i tempi non sono mai rapidi. Contiamo di poter intervenire entro alcuni mesi, se non ci saranno rallentamenti burocratici». Nel frattempo, la Polizia municipale sta predisponendo un’ordinanza per disporre la chiusura al transito del tratto soggetto a smottamento. La strada è, difatti, utilizzata normalmente dai residenti della via (che possono comunque contare su di un secondo accesso, arrivando da Burana) e da mezzi agricoli.  

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn